CONTATTAMI

Per fissare un appuntamento potete contattarmi a questi recapiti:

+39 3485626000

zecchin.francesco1@gmail.com

 

Intervengo su appuntamento nelle zone di:

  • Varese, Gallarate, Gradate
  • Busto Arsizio, Como, Cantù,
  • Monza, Milano, Legnano,
  • Lugano e Canton Ticino (Svizzera),
  • Lecco, Novara,
  • Edolo, Ponte di Legno,
  • Val Camonica

Quando è necessario un tagliando alla parte meccanica del pianoforte?

La parte meccanica di un pianoforte è composta da un intricato sistema di leve, cerniere, molle e parti mobili che lavorano insieme per produrre il suono. Questa parte del pianoforte richiede una manutenzione adeguata per garantire che lo strumento funzioni correttamente e produca un suono di alta qualità. In questo articolo, esploreremo quando è necessario eseguire un controllo alla parte meccanica del pianoforte.

1. Dopo un periodo di inattività prolungata: Se il pianoforte è rimasto inutilizzato per un lungo periodo di tempo, ad esempio durante le vacanze o durante una pausa prolungata, potrebbe essere necessario eseguire un controllo alla parte meccanica prima di riprendere a suonare. Durante il periodo di inattività, le parti meccaniche possono accumulare polvere, umidità e possono subire leggeri spostamenti. Un controllo accurato può assicurarsi che tutto sia a posto e che lo strumento funzioni correttamente prima di iniziare a suonare.

2. Dopo movimenti o trasporti: Se hai spostato il pianoforte da una posizione all’altra, ad esempio durante un trasloco o un riarrangiamento della stanza, è consigliabile eseguire un controllo alla parte meccanica. Un tecnico specializzato può verificare tutte le componenti del pianoforte e assicurarsi che siano correttamente allineate e funzionanti.

3. Quando si notano problemi di suono o di risposta: Se noti che il suono del pianoforte è diventato strano o che alcune note non rispondono come dovrebbero, potrebbe essere il momento di eseguire un controllo alla parte meccanica. Ciò potrebbe indicare che le molle e perni sono allentati, i martelletti sono usurati o che altre parti meccaniche non stanno funzionando correttamente. Un tecnico può individuare il problema specifico e prendere le misure necessarie per riparare o regolare il meccanismo.

4. Periodicamente, come parte della manutenzione regolare: Anche se non si notano problemi evidenti, è consigliabile eseguire un controllo alla parte meccanica come parte della manutenzione periodica del pianoforte. Un tecnico specializzato può esaminare il meccanismo, regolare le leve e le molle, lubrificare le parti mobili e verificare l’integrità delle componenti. Questo tipo di controllo preventivo può contribuire a prevenire problemi futuri e mantenere il pianoforte in ottime condizioni di suono e funzionalità. LEGGI QUI IN PROPOSITO >

In assenza di problemi manifesti, questa procedura viene comunque condotta di norma ogni due-tre anni. Tuttavia, poiché  ogni pianoforte ha una storia a sé e le esigenze di chi lo suona possono essere differenti, si lascia di norma alla sensibilità del tecnico e del proprietario la decisione su quando effettuare i controlli.

Vale la pena comunque di ricordare che un pianoforte è un oggetto complesso sotto il profilo meccanico; le parti in movimento si usurano, le parti in feltro si deformano lentamente, i perni possono diventare laschi… e così via, lungo una catena di piccolissimi assestamenti che, a lungo andare, rendono letteralmente impossibile il controllo della meccanica da parte del pianista. Piuttosto che intervenire con una impegnativa riparazione d’urgenza, quindi, è sempre meglio pianificare verifiche periodiche, prevenire i problemi e godere sempre di uno strumento in condizioni ottimali.

Ispezione e regolazione della meccanica sono di norma una buona occasione anche per effettuare la pulizia delle parti interne dello strumento. Anche questa è un’operazione che gli stessi costruttori raccomandano di portare a termine ogni due o tre anni in modo da evitare che depositi di polvere

Alcuni lavori più impegnativi possono richiedere il trasporto della meccanica o del pianoforte intero in laboratorio.

Tornando alla regolazione della meccanica, ecco alcuni dei punti sui quali il tecnico è chiamato ad intervenire:

  • movimento dei cavalletti e martelletti
  • Allineamento dei martelletti
  • Scorrevolezza dei perni
  • Ritorno degli smorzatori
  • Eventuali rumori di meccanismo

 

In conclusione, un controllo alla parte meccanica del pianoforte è necessario in diverse situazioni. Dopo un periodo di inattività prolungata, dopo movimenti o trasporti, quando si notano problemi di suono o risposta, o come parte della manutenzione regolare. Rivolgersi a un tecnico specializzato per eseguire questi controlli può garantire che il meccanismo del pianoforte funzioni correttamente e che lo strumento produca un suono di alta qualità. Prestare attenzione alla parte meccanica del pianoforte è essenziale per preservare l’integrità dello strumento e assicurarsi di poter continuare a suonare con piacere per molti anni a venire.

SE VI SERVE UN INTERVENTO PIÙ PROFESSIONALE, CONTATTATEMI!

CONTATTI

Per fissare un appuntamento potete contattarmi a questi recapiti: